La storia della Trapeze Celine

Borse Celine Trapeze

Al suo arrivo a capo della direzione artistica della maison Celine, Phœbe Philo immagina una nuova borsa, un'anti it-bag, che molto velocemente diventa "cult": la Trepèze.

Con uno spirito e un senso di divario molto contemporaneo, si ispira alle regole delle borse "da signora" (il manico, la forma ultra classica, la chiusura di metallo...)per meglio trasgredirle: la rigidità della borsa diventa estrema morbidezza, il soffietto si dispiega per ampliare il suo movimento che forma due "ali" chiuse con un bottone a pressione, l'ansa si allarga, le presenza del marchio si riduce a una firma quasi invisibile e discretamente lussuosa, in lettere dorate...Come in contrapposizione a un lusso ostentato che Phœbe Philo rigetta e che fanno del Trapèze una borsa molto particolare e ricercata.

Cerchi un oggetto particolare?
Ricevi un avviso non appena è disponibile.
Crea un alert