La storia dei gioielli Dinh Van

Gioielli Dinh Van

La maison Dinh Van nasce a Parigi nel 1965. I gioielli Dinh Van riflettono una nuova femminilità, libera, pura, contemporanea. I gioielli Dinh Van creano un equilibrio tra il quotidiano e gli oggetti lontani dall'estetica gioielliera.

Certi gioielli Dinh Van, oggi riconosciuti come dei grandi classici, al momento della loro creazione facevano la figura di gioielli rivoluzionari. Il concetto della chiusura "manetta", per esempio, nata da un portachiavi nel 1976, fa nascere a sua volta una serie di gioielli Dinh Van Menottes fra i più famosi della storia della gioielleria contemporanea: questa chiusura diventa parte integrante del gioiello e resta il "best-seller" della maison.

I gioielli Dinh Van sono semplici e facili da indossare, su immagine delle collezioni dei gioielli Cible, dei gioielli Serrure o ancora dei gioielli Seventies.

Fra i gioielli Dinh Van, uno dei più famosi resta il Pi Chinois, une pezzo dalle linee minimali in oro puro 24 carati, martellato a mano, ispirato a dei dischi tradizionali di giada che fanno di ogni pezzo una creazione unica.

Nel 2000, i gioielli Dinh Van creano una novità, introducendo un cordino di cotone per portare le medaglie e i pezzi di gioielleria come nei gioielli Double Sens, senza dubbio ispirati dai gioielli etnici.

Collector Square ti propone una vasta gamma di modelli di seconda mano Dinh Van. Dei gioielli casual, da portare nel quotidiano.

Cerchi un oggetto particolare?
Ricevi un avviso non appena è disponibile.
Crea un alert